10 Luglio 2020
news
percorso: Home > news > Serie B

Quattrini (all. Prato): «Rispetto per il Cld, ma non paura»

23-11-2012 11:50 - Serie B
Pippo Quattrini
Dopo la pausa, si ritorna in campo e il Cld Carmagnola è atteso dalla difficile trasferta di Prato. Alla guida della squadra c´è una leggenda del calcio a 5. È Pippo Quattrini, classe ´68, ancora capace di fare la differenza dentro e fuori dal campo, come quando vinse lo storico scudetto con l´Itca Torino e i due poi in Toscana proprio con i biancazzurri.

Pippo, come giudichi questa prima parte di stagione?
«Non posso che essere soddisfatto: abbiamo costruito una squadra per arrivare ai playoff: abbiamo mantenuto l´ossatura dello scorso anno, anche se il gruppo è lo stesso da almeno due-tre campionati. Inoltre abbiamo inserito dei ragazzi dall´Oasi: ci è voluto un po´ di tempo per amalgamarsi, ma ora siamo fiduciosi per il futuro. Forse, per come se andate le partite, mi aspettavo un paio di punti in più, ma va bene così».

Che partita ti aspetti contro il Cld?
«Qualsiasi risultato utile positivo per noi sarà utile. Il Carmagnola ha dimostrato di essere la più forte di tutte: si sentiva parlare bene fin dalla vigilia e finora non ha commesso passi falsi. È una squadra costruita per vincere, ma faremo il possibile per fermarla. Dico sempre ai miei ragazzi che la cosa importante è avere rispetto per tutti, sia per la prima che l´ultima, ma non bisogna avere paura di nessuno. Ce la giocheremo a viso aperto».

Ormai sono tanti anni che sei protagonista in questo sport. Non ti pesa?
«Sinceramente no. Quando mi peserà, smetterò di giocare. Se si sta bene fisicamente e ci si riesce ad allenare bene, perché non andare avanti? Poi c´è ancora tanto entusiasmo, mi diverto a scendere in campo».

Che ricordi hai di Torino?
«L´ho sempre detto e lo dirò sempre: se l´Itca non avesse deciso di chiudere i battenti, sarei rimasto ancora in Piemonte. Ancora oggi ci sentiamo ancora con tutti, siamo rimasti in ottimi rapporti. Sono stati quattro anni indimenticabili, che porterò sempre nel mio cuore».

Quali saranno le squadre che potranno lottare per le zone alte della classifica?
«L´Imola ha un buon organico, ma anche il Bra potrà dire la sua, anche se ha raccolto meno del potenziale che ha a disposizione. Il Bologna è una squadra ostica, la vera sorpresa di queste prime sei giornate. Infine non dimentichiamo il Grosseto, che ha una rosa eccezionale, anche se non è ancora riuscito a sfruttarla al meglio, ma sono sicuro che darà fastidio a tutti fino alla fine».

Ufficio Stampa Cld Carmagnola

#Social

[icona ] [icona ] [icona ] [icona ]

Partner

[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Statistiche

totale visite
295726

sei il visitatore numero
53439

utenti online
0


sito internet by www.ellediartigrafiche.com
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account